Archivio
News Chiudi
E SE LA SOLUZIONE A TUTTO FOSSE...SMETTERE DI FUMARE? Richiedi Informazioni
07 Maggio 2015

E SE LA SOLUZIONE A TUTTO FOSSE...SMETTERE DI FUMARE?

Il fumo è un'abitudine familiare a molti ma di cui non tutti conoscono le conseguenze.

Il tabacco è un prodotto di lavorazione della Nicotiana Tabacum, una pianta della famiglia delle solanacee contenente come alcaloide principale la nicotina, responsabile del meccanismo di dipendenza che ne deriva. Pur essendo anch'essa un veleno, non è la responsabile dei numerosi casi di cancro che si adducono al tabagismo.

Le molecole contenute in una sigaretta sono circa 4000, ma solo di circa 900 se ne conosce la struttura. Tra i principali agenti cancerogeni abbiamo le NTS (Nitrosammine-Tabacco-Specifiche), gli IPA (Idrocarburi-Policiclici-Aromatici) e vari metalli pesanti (Piombo, Arsenico, Cadmio). Gli IPA sono cancerogeni attivi di I^ classe, sono molecole che vengono convertite nel nostro organismo ad intermedi estremamente reattivi, in grado di interagire con il DNA generando errori. I metalli pesanti sono cancerogeni genotossici, l'arsenico è anche teratogeno (crea cioè dei danni al feto per le donne in gravidanza). Sono state trovate anche tracce di Polonio 210, sostanza radioattiva, di cui sono sconosciuti gli effetti...ma che possono manifestarsi anche a distanza di molti anni o addirittura nella progenie.

Per quello che si può dire delle patologie tabacco-correlate:

  1. il 91% dei maschi e il 55% delle femmine che sviluppano tumori ai polmoni sono fumatori. 
  2. L'80-85% delle bronchiti acute e croniche con eventuale enfisema sono causate dal fumo.
  3. 220000 morti per patologie cardiovascolari all'anno, potrebbero notevolmente ridursi con un calo dei fumatori, che, è stato riscontrato scientificamente, maturano un rischio maggiore di infarto, ictus, e attacchi ischemici transitori.
  4. Per il sesso maschile: uno studio condotto in Massachussets ha dimostrato che il fumo di sigaretta è correlato ad un aumento del rischio di impotenza. Ne risente anche la fertilità.
  5. La pelle invecchia prima e peggio, a causa dell'elevato numero delle sostanze proossidanti che inaliamo con il fumo.
  6. La cavità buccale ne risente: i denti ingialliscono, si sviluppano gengiviti, aumenta il rischio di maturare cancro alla bocca, si perde la capacità di distinguere i gusti.
  7. Un gruppo di ricercatori dell'università di Londra ha scoperto che danneggiando anche i vasi cerebrali, i fumatori sono maggiornente soggetti a maturare demenza senile e morbo di Alzheimer.
  8. Per il sesso femminile: le fumatrici hanno maggior tendenza ad avere una menopausa precoce a causa della capacità del fumo di alterare la produzione di ormoni. Una donna che fuma in gravidanza ha maggior probabilità di aborti spontanei e di partorire un bambino sottopeso che avrà maggiori difficoltà a crescere.
  9. Il tabagismo aumenta il rischio per contrarre cancro a vescica, pancreas, fegato, laringe ed esofago.
  10. E' inoltre pericoloso per i diabetici, i quali vedono aumentare la possibilità di un danno renale diabetico e di una retinopatia.
  11. Il fumo passivo fa un migliaio di morti all'anno. Aumenta la probabilità per i bambini di sviluppare rinofaringiti e otiti purulente.
  12. Aumenta il rischio di sviluppare polmoniti ed influenza.
Smettere di fumare produce dei benefici sicuramente a lungo termine, ma anche a pochi giorni dalla sospensione.

C'è a disposizione un "nuovo" metodo per smettere di fumare...è Citex!

Vieni a scoprire in farmacia di cosa si tratta.

Dott. Antonio Bortoletto